Ecografia addominale ad Catania

Esami approfonditi dell’addome.

Lo studio di ecografia addominale a Catania si occupa di esaminare l’addome superiore e inferiore utilizzando macchinari sofisticati e all’avanguardia.
L’ecografia addominale è una metodica diagnostica non invasiva che, utilizzando gli ultrasuoni emessi da una sonda, consente di visualizzare e studiare tutti gli organi dell’addome e i principali vasi sanguigni che si trovano nella cavità addominale. 


Tale esame permette al medico di studiare fegato, colecisti, vie biliari, reni, pancreas, milza, aorta, vescica e organi genitali interni. L’esame viene richiesto al fine di valutare la maggior parte delle patologie che interessano l’addome e per avere un’immagine generale dello stato di salute dei suoi organi; in particolare, l'ecografia può evidenziare noduli di diversa natura, purché raggiungano dimensioni apprezzabili (5 - 10 mm). 

Le apparecchiature più sofisticate, di cui è in possesso lo studio di ecografia addominale a Catania, permettono di analizzare con maggiore dettaglio gli ultrasuoni riflessi o echi, ottenendo informazioni anche sul flusso del sangue negli organi esplorati. 


Per lo studio degli organi addominali è buona regola seguire, nei 3 giorni precedenti l'esame, una dieta povera di scorie (astenersi quindi dal consumo di legumi, latte e latticini, verdure, formaggi vari, prodotti integrali e cibi fermentati; devono essere evitate anche le bevande gassate) ed osservare il digiuno assoluto per almeno 8 ore prima dell'esame (acqua e medicinali possono essere assunti liberamente). Per lo studio degli organi pelvici, invece (vescica, utero ed ovaie, prostata), è necessario avere la vescica piena. Durante l’esame dell’ecografia addominale, sulla pelle del paziente, in corrispondenza dell’addome, viene applicato un gel umido al fine di migliorare il contatto della sonda a ultrasuoni; l’esame è indolore ed ha una durata che varia dai 15 ai 20 minuti.


CEUS: ECOGRAFIA CON MEZZO DI CONTRASTO


La CEUS (ecografia con mezzo di contrasto) rappresenta la novità in campo ecografico. Questa nuova metodica, oltre alla ecografia standard e al color-doppler, è disponibile presso la nostra struttura e viene effettuata con l’utilizzo di un apparecchio ecografico di ultima generazione.


La tecnica abbina l’ecografia con imaging armonico a basso indice meccanico alla somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto ecografico. Questo è costituito da una soluzione in cui sono presenti microbolle rilevabili agli ultrasuoni; queste microbolle una volta iniettate nel circolo ematico hanno una esclusiva localizzazione intravascolare. Per tale caratteristica la CEUS si è dimostrata utile in molti campi nella diagnostica medica. La metodica si caratterizza inoltre per la quasi assenza di effetti dannosi sull’organismo.


L’avvento della CEUS ha permesso alla tecnica ecografica di estendere in molti ambiti le sue applicazioni ai livelli diagnostici che prima erano propri solo delle tomografia computerizzata (TC) e risonanza magnetica nucleare (RMN). Caratteristiche a vantaggio della CEUS sono la buona accettazione dell’esame da parte dei pazienti, la ripetibilità e l’assenza di radiazioni ionizzanti. A seconda del campo di applicazione la CEUS si propone come indagine alternativa o complementare a TC e RMN. Questa tecnica può essere utilizzata sia per studi di ecografia vascolare, sia per caratterizzare lesioni degli organi addominali.